Installazione

Per facilitare l’installazione dell’applicativo è stata creata una procedura automatica in grado di eseguire sequenzialmente le operazioni necessarie. Tale procedura è contenuta all’interno del file “install.bat” situato all’interno della root del progetto. Di seguito sono elencate le diverse operazioni svolte all’interno della procedura:

  1. Installazione di PIP, il gestore dei pacchetti di Django;
  2. Installazione delle librerie e dei moduli necessari al funzionamento di Django;
  3. Esecuzione delle migration della base di dati mediante l’esecuzione del comando “migrate”. Come già spiegato in precedenza le migration hanno il compito di creare ed eventualmente popolare le tabelle della base di dati;
  4. Creazione del profilo amministrativo (di tipo superuser) mediante il comando “createsuperuser”;
  5. Assegnazione del profilo appena creato al gruppo “Administrator”.

Al termine della procedura di installazione sarà possibile eliminare i file “install.bat” e “install.py”.

Prerequisiti

La procedura di installazione ha il compito di popolare la base di dati con le tabelle e i valori di sistema necessari al funzionamento dell’applicazione, essa non ha tuttavia il compito di creare la base di dati all’interno della quale saranno eseguite le migration. Questa operazione è da considerarsi come un prerequisito da completare prima di eseguire l’installazione dell’applicazione.

La base di dati deve essere creata all’interno di un DBMS PostgreSQL (il pacchetto può essere scaricato gratuitamente dall’indirizzo: www.postgresql.org/download/), mediante l’utilizzo di un’interfaccia grafica oppure direttamente da riga di comando. Durante la stesura del progetto (in ambiente Windows) si è ad esempio utilizzata l’interfaccia offerta da PgAdmin. Per permettere il corretto funzionamento dell’applicazione il database creato deve essere in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • Nome database: djangodb
  • Nome utente: djangouser
  • Password utente: djangopsw
  • Host: localhost

I parametri utilizzati da Django per la connessione al database sono modificabili a partire dalla riga 77 del file “settings.py”:

DATABASES = {
  'default': {
    'ENGINE': 'django.db.backends.postgresql_psycopg2',
    'NAME': 'djangodb',
    'USER': 'djangouser',
    'PASSWORD': 'djangopsw',
    'HOST': 'localhost',
    'PORT': '',
  }
}

All’interno del medesimo file possono essere definite le costanti da utilizzare per l’invio delle email dalla piattaforma. Nell’esempio sottostante vengono mostrate a scopo dimostrativo le credenziali di invio associate al profilo gmail fittizio denominato: “argoplus@gmail.com”.

EMAIL_FROM          = "argoplus@gmail.com"

EMAIL_HOST          = "smtp.gmail.com"
EMAIL_HOST_USER     = "argoplus@gmail.com"
EMAIL_HOST_PASSWORD = "xxxxxxxxx"
EMAIL_PORT          = 587
EMAIL_USE_TLS       = True

Le ulteriori costanti definite all’interno del file “settings.py”, fatta eccezione per la costante “SITE_NAME”, non fanno parte del backend della piattaforma e non vengono pertanto utilizzate al suo interno.